Cimitero delle fontanelle – Un luogo che unisce sacro e profano

cimitero delle fontanelle

Il cimitero delle fontanelle è uno dei luoghi più austeri di Napoli. Qui la religione, l’esoterismo e la magia si uniscono dando vita ad un culto partenopeo molto famoso: quello delle “anime Pezzentelle”.

Questo gigantesco ossario è distribuito all’interno delle maestose cave utilizzate sino al 1600 per l’estrazione del tufo, un materiale con il quale venivano costruiti i palazzi napoletani.

Posta sulla destra della Chiesa di Santa Maria del Carmine, troviamo la cavità adibita ad ingresso principale del cimitero. Una volta entrati, lo scenario che ci troviamo d’avanti ha dell’ incredibile:tre imponenti gallerie a forma di un trapezio, lunghe circa cento metri e con un’altezza di 15m. Ognuna di queste è collegata con corridoi laterali chiamati navate.

Ogni navata ha un soprannome:

  • Navata degli appestati: è la navata centrale ed è stata soprannominata così in quanto vi si trovano le ossa di tutti coloro che morirono a causa di un’epidemia come ad esempio la peste o il colera;
  • La navata dei preti: è la navata sinistra dove sono stati posti tutti i resti provenienti da luoghi sacri come Chiese e Terre Sante;
  • La navata dei pezzentelli: è la navata destra, detta così, in quanto è costituita dalle ossa degli uomini poveri e meno abbienti che non poterono permettersi una degna sepoltura.

Le mura di ogni navata sono state ricoperte da tibie, femori e teschi sistemati meticolosamente dalle donne della città, dopo una forte inondazione che trascinò i resti lungo le vie di Napoli.

All’interno del cimitero delle fontanelle si contano circa 40.000 resti umani ma alcuni dicono che anche sotto il pavimento siano state compresse delle ossa…leggenda o realtà? Lo scopriremo solo vivendo.

Il popolo napoletano ha una forte devozione per i morti che troviamo in questo luogo. Qualsiasi persona può adottare un teschio, pregare per la sua salvezza ed in cambio ricevere numeri da giocare all’enalotto oppure alcune grazie.

Si instaura un rapporto molto stretto tra la “Capuzzella” ed il suo tutore: doni, candele e lettere in cambio di benevolenza da parte del teschio… Per alcuni turisti può sembrare un culto assurdo ma noi napoletani siamo un popolo molto FANTASIOSO…

Info cimitero fontanelle

Per chi non è napoletano, arrivare al Cimitero delle fontanelle può sembrare una vera impresa. Il mezzo di trasporto che vi consigliamo è la metro linea 1. Scendendo a Materdei, seguendo le indicazioni stradali vi troverete in un batter d’occhio all’ingresso della grotta.

ORARI DI APERTURA: Tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00

INDIRIZZO: Via Fontanelle alla Sanità, 80.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *