Campi Flegrei – Visita le diverse zone

Visita i Campi Flegrei! Esplora le zone di: Bacoli, Cuma, Pozzuoli e Agnano.

Scopri insieme a noi tutte le attività da svolgere, i laghi, i panorami, i fenomeni geologici. I campi flegrei offrono la soluzione alle diverse esigenze del turista. Vuoi rilassarti? Corri alle Stufe di Nerone o alle Terme di Agnano. Hai voglia di esplorare? Una visita alla Solfatara ti farà scoprire ciò che la natura è in grado di creare. Gradisci un pizzico di storia? Ti basta una visita al Museo Archeologico o alla piscina Mirabilis. Come vedi ce n’è per tutti… Di seguito ti elencheremo tutti i luoghi da visitare.

Campi Flegrei -Visita le bellezze di Pozzuoli

Pozzuoli è stata il più importante porto del mar Tirreno grazie ai romani che la colonizzarono. Qui è possibile ammirare i resti del Ninfeo di Diana e del Tempio di Nettuno. Ti aspettano romantiche passeggiate sul lungo mare, movida, ristorantini ma anche tanta cultura e bellezze da visitare.

Pozzuoli – Anfiteatro Flavio

In Corso Terracciano n°75, ti sarà possibile visitare i resti dell’Anfiteatro Flavio. Risalente al I sec. d.C. è considerato uno degli anfiteatri più grandi d’Italia. Visita l’Arena, la cavea, che ospitava 40.000 posti e i sotterranei da cui partivano alcuni ingranaggi per la messa in scena. Rimarrai esterrefatto dallo stato di conservazione degli ambulacri sotterranei.

INFO: Corso Terracciano n°75 – Aperto tutti i giorni dalle 9.00 sino ad un’ora prima del tramonto – Costo biglietto intero 4 euro – ridotto 2 euro.

Chiesa Di San Gennaro

Eretta nel 1580, è il luogo dove fu decapitato il santo patrono di Napoli. Durante l’ esecuzione di San Gennaro, il suo sangue macchiò una pietra che ad oggi è custodita all’interno di una delle cappelle della chiesa. Ti ricordiamo che ogni 19 settembre è possibile assistere al miracolo del santo protettore della città presso il Duomo di Napoli. Una celebrazione da non perdere.

Il Lago D’Averno

Sulla strada che collega Cuma a Pozzuoli è possibile ammirare il Lago D’Averno considerato dagli antichi l’ingresso degli Inferi. Questa distesa d’acqua dolce ha una forma regolare ed è circondata da una fitta boscaglia, camminando nei suoi pressi, ti sarà possibile visitare “Il Tempio di Apollo” e “La Grotta di Sibilla“.

INFO: Via Lago D’Averno

Il Lago Di Lucrino

Nell’antichità i romani frequentavano questo lago in quanto vi si poteva respirare aria salubre e beneficiare delle acque termali. Le sue acque, inoltre, erano molto pescose per cui fonte di guadagno. Camminando in direzione Baia ti sarà possibile ammirare i resti di antiche ville romane.

INFO: Strada provinciale circumlago di Lucrino

Solfatara di Pozzuoli

In questa zona è possibile ammirare il vulcano sotterraneo in fase di quiescenza e le sue costanti emissioni di zolfo. Questa zona è molto frequentata per l’ attività termale.

INFO: Via Solfatara 171 – Le visite sono temporaneamente sospese

Campi Flegrei Visita la zona di Agnano

La zona di Agnano è una delle più importanti aree termali di Napoli. Nell’antichità qui si trovava uno dei più antichi crateri dei Campi Flegrei che ha dato origine alla Solfatara e alla Riserva Degli Astroni.

La Riserva Degli Astroni

La Riserva naturale degli Astroni, si estende per 250 ettari ed è composta da tre laghetti (con bassa attività solfatarica) e da tre colli. Questo bel paesaggio si trova all’interno del cratere meglio conservato dei Campi Flegrei che è ricco di flora e fauna in via d’estinzione. ù

INFO: Via Agnano Astroni 468 – Orari: Dalle ore 10.00 alle ore 18.00 (ultimo ingresso alle ore 16.00) – Biglietto intero 10 euro -ridotto 7.50 – Per i bambini al di sotto dei 4 anni e per i disabili l’ingresso è gratuito.

Il Centro Termale di Agnano

Presso il Centro Termale di Agnano è possibile usufruire di alcuni trattamenti convenzionati con la sanità nazionale e accedere al parco benessere caratterizzato da aria pulita e favolose piscine termali. Se sei alla ricerca di una giornata da trascorrere all’insegna del relax scegli le Terme.

Campi Flegrei Visita la zona di Baia

Baia è la zona termale dove è possibile ammirare i resti di antiche ville nobiliari romane, alcune delle quali, sommerse dall’attività marina.

Parco archeologico di Baia

Il Parco Archeologico di Baia è diviso in tre distretti: Mercurio, Venere e Sosandra. E’ caratterizzato da vialetti che portano a Ville Romane e alle Terme di Mercurio. Qui ti sarà possibile ammirare le opere idrauliche, gli affreschi e i vastissimi terrazzamenti.

INFO: Via Selle di Baia, 22 – Orario: Dalle ore 9.00 sino ad un’ora prima del Tramonto – Biglietto intero 4 euro/Ridotto: 2 euro

Parco Sommerso di Baia

Il parco sommerso di Baia è visitabile facendo snorkeling, immersioni e, per i meno coraggiosi, tramite un battello con fondo trasparente. Qui potrai ammirare i piloni di un ponte fatto costruire da Caligola e il ninfeo.

INFO: Via Miliscola n°157 – Visitabile tutti i giorni dalle ore 8.30 alle 17.30.

Complesso Termale “Le Stufe di Nerone”

Questo complesso offre saune e piscine termali ricavate in grotte scavate dai romani. L’ambiente è davvero rilassante e particolare, infatti qui, storia ed età moderna si fondono donandoti confort e relax.

INFO: Via Stufe di Nerone n° 45 – Orari: tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00 – Biglietto: Da 30 euro in su.

Museo Archeologico dei Campi Flegrei

Il museo archeologico dei Campi flegrei si trova all’interno del Castello Aragonese di Baia, una fortezza con vista sulle isole. Venne utilizzata come galera durante la seconda guerra mondiale e, successivamente, ospitò gli orfanelli. Ad oggi, invece, ospita spettacolari reperti rinvenuti nell’aria dei Campi Flegrei.

INFO: Via Castello, 39 – Orari: Tutti i giorni dalle 9.00 alle 14.20 – Costo del biglietto intero: 4 euro/2.00 per il ridotto – NB: la biglietteria chiude 1 h prima.

Campi Flegrei Visita la zona di Bacoli

Bacoli è una cittadina di pescatori caratterizzata da un’architettura che ricorda l’isola di Procida. Cosa potrai ammirare a Bacoli?

La Casina Vanvitelliana

Costruita su un’isoletta in mezzo al lago Fusaro, la Casina Vanvitelliana, venne costruita dall’architetto Carlo Vanvitelli. Un luogo molto suggestivo e romantico capace di regalare un’atmosfera incantata.

INFO: Via Gioacchino Rossini n°2 – Orari: dal lunedì al sabato dalle 15.00 alle 17.00 – Domenica dalle 11.00 alle 19.00 – Biglietto 3 euro.

La piscina Mirabilis

La piscina Mirabilis venne costruita dagli antichi romani per portare l’acqua potabile alla flotta dell’impero di Miseno. Visita questa antica opera di ingegneria idraulica.

INFO: La piscina è visitabile tutti i giorni previa prenotazione. Tel. Signora Immacolata Lucci 3336853278 – 3335730225

Campi Flegrei – Visita la zona di Cuma

Cuma fu colonizzata dai greci grazie alla pescosità delle sue acque e al clima molto favorevole. Cosa vedere a Cuma?

Parco Archeologico di Cuma

Il parco archeologico di Cuma è diviso in tre settori: l’anfiteatro, la città bassa e l’acropoli. Il punto più bello è l’acropoli, un’area dove regna il silenzio, caratterizzata da un paesaggio selvaggio. L’anfiteatro è uno dei più antichi al mondo. Nella città bassa è possibile ammirare: Il tempio di Giove, il foro ed il complesso termale.

INFO: Via Monte Cuma n° 3 – Orari: Dalle 9.00 sino ad un’ora prima del tramonto – Biglietto: intero 4.00 euro/ 2.00 per il ridotto.